Eccomi qui con il solito articolo che si fa ad inizio anno: i buoni propositi. Dato che sono uno schifo a mantenerli ne ho scelto solo uno, che spero però abbia un effetto su molti lati della mia vita in primis sul lavoro.

I fumetti richiedono costanza. L’arte in generale richiede costanza. Se Michelangelo è stato quattro anni a fare la Cappella Sistina, andando tutti giorni a sentire il papa brontolare, dovrò pure io subirmi la mia dose di costanza? Ovviamente il risultato non sarà mai come l’opera di Michelangelo anche se ci lavorassi ogni santo giorno per i prossimi ottant’anni ma almeno sarà finito.

Fatto è meglio che perfetto, sappiatelo.

Ed il primo modo di finire è fare. Tutti giorni, con costanza. Quest’anno ho due progetti in cantiere, due fumetti di cui vado molto orgogliosa perchè entrambi sono due sogni d’infanzia che si realizzano. Nei prossimi giorni potrò dirvi di più, per ora vi lascio godere ancora un pò la suspence.

Ecco quindi cosa ho messo sul comodino per il 2020: questa bella sveglia dell’IKEA per smetterla di usare il telefono (il mio inconscio ha già imparato troppo rapidamente come si spegne l’allarme del telefono e si torna a dormire) e soprattutto sfruttare la sua funzione timer per spingermi a non distrarmi finchè non finisce il conto alla rovescia. E’ geniale, in base al lato su cui l’appoggi fa una funzione diversa: sveglia, termometro, cronometro ed ovviamente orologio. I 5 euro meglio spesi dell’anno probabilmente.

Perchè serve costanza? Perchè ho progetti che con regolarità vedrete piombare nel mio sito e nella mia pagina facebook.

Eccovene qui un breve elenco, che fa tanto annuncio del telegiornale ma in versione 2.0:

Lunedì:

Disegni, per dare la carica il primo giorno della settimana quando tutto il mondo sembra grigio tranne quello racchiuso in una tazza di caffè.

Martedì:

L’articolo del blog della settimana. Parlo dei miei progetti presenti, futuri e di cosa mi piace e mi fa sognare. Lettere digitali dal mio mondo analogico insomma.

Mercoledì:

Disegni o schizzi dei miei progetti. Analogicissimo. Nostalgicissimo. Ma adorabilissimo.

Giovedì:

“White noise”, la storia fantastica su Torino che ho tenuto per tanto nel cassetto e che ora mi diverto a pubblicare a puntate su wattpad, per sperimentare con la scrittura e con la sua multimedialità ed interazione in un mondo sempre più 2.0 e connesso. Allegherò inoltre dei disegni e dei contenuti multimediali per rendere l’esperienza ancora più immerisva. Cosa succede se si diventa scrittori multimediali? Seguitemi, lo scopriamo assieme ogni giovedì.

Venerdì:

Qui scrivo di quel che mi piace molto (cioè il multimediale) e di piccole storie che mi hanno fatto sorridere, incuriosire e sognare. Si perchè anche noi digitali nostalgici sogniamo.

-Sabato:

Consigli non richiesti ad aspiranti fumettisti. Rubrica non richiestissima e per questo disinteressatissima. Ve l’hanno mai detto che i consigli non richiesti e disnteressati sono sempre i migliori?

Domenica

Riposo. Anche qui in Terra ne abbiamo bisogno 😉

Ed ecco che io e COSTANZA, no non tua cugina, prevediamo di fare un lungo percorso quest’anno assieme. Ho così tante storie da raccontare, mondi lontani e vicini, reali ed irreali che aspettano solo di trovare uno spazietto nei vostri cuori. Io e la mia personale costanza ce la metteremo tutta per raccontarli al meglio. Seguiteci, ne varrà la pena.


Do you want to follow or share my tales?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *